cure palliative

24 Ottobre 2016 0 Di Alessandro Livi

Nei casi di malattia per cui non esistono terapie o, se esistono, sono inadeguate o inefficaci, è possibile ricorrere alle cure palliative per stabilizzare la malattia e consentire un prolungamento significativo della vita. cure-pall-3Si tratta di un insieme di interventi terapeutici, diagnostici e assistenziali, rivolti non soltanto alla persona malata, ma anche al nucleo familiare, e che sono finalizzati alla cura attiva e totale del paziente. Le cure palliative sono disciplinate in Italia dalla legge 38 del 15 marzo 2010 (“Disposizioni per garantire l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore”). La legge offre un quadro normativo per le cure palliative e la terapia del dolore per i malati di tutte le fasce di età, con particolare attenzione per l’età infantile. Il termine palliativo  ha la sua radice etimologica  nel latino “pallium” = mantello e il senso di coprire, avvolgere, proteggere (come in un mantello) è quello che più si avvicina al significato che si vuole attribuire al termine palliativo.
s-martino La tradizione vuole che, nel quarto secolo, san Martino di Tours, designato oggi patrono delle Cure Palliative, tagliasse in due il suo manto e lo condividesse con un mendicante seminudo incontrato sul proprio cammino. La legge 38/2010 e la successiva Intesa 25 del luglio 2012 della Conferenza permanente per i rapporti tra lo stato le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano definisce la rete assistenziale attraverso cui vengono erogate la cure palliative e le modalità di accesso alla stessa. In particolare, l’intesa stabilisce che le cure palliative possano essere erogate in tre diversi “setting assistenziali” sulla base delle caratteristiche e delle necessità del paziente:

  • in Hospice;
  • a domicilio e, laddove necessario, in strutture residenziali;
  • in ospedale.

Gli Hospice presenti sul territorio della ASL RM 1 (ex E) sono:

Associazione Antea                                                                                                                

Piazza S. Maria della P ietà, 5 – Tel. 06303321 -Fax: 0630332565                         

Email:info@antea.net – Sito: www.antea.net

Villa Speranza                                                                                                                            

Via Pineta Sacchetti, 235 – Tel. 063500169 – Fax: 063053208                             

Email: info@hospicevillasperanza.it

 

L’accesso è consentito dietro compilazione di specifico modulo (da parte dell’utente o familiare, medico di famiglia, medico del reparto ospedaliero in cui si trovi ricoverato il paziente, servizi sociali, associazioni di volontariato) corredato di:

  • richiesta del medico di medicina generale e/o della struttura di ricovero e cura presso la quale è ricoverato;
  • note cliniche da rendersi, a cura del medico curante, su apposito modulo dell’Ente erogante la prestazione.

La richiesta viene valutata dalla Unità Valutative Cure Palliative ASL RM 1 (ex E) e inserita in lista di attesa secondo criteri di priorità di ordine clinico, di prognosi, sociale e d’età del paziente, nonchè di arrivo; il mancato accoglimento viene comunicato e motivato al cittadino.
L’assistenza è assicurata per un periodo massimo di 90 giorni, prorogabili solo dopo giudizio della Unità Valutativa Cure Palliative ASL RM/1 (ex E).

Tutte le prestazioni erogate sono a totale carico del S.S.N.

 

Last Updated on